Il 26 giugno è la Giornata internazionale contro l’Abuso ed il traffico illecito di stupefacenti. Indetta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1987, questa giornata serve a ricordare gli obiettivi concordati dagli Stati Membri delle Nazioni Unite per la creazione di una società internazionale libera dall’abuso di droga.


L'Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (UNODC) sceglie ogni anno un tema per la Giornata Internazionale, e lancia una campagna che dura tutto l'anno per accrescere la consapevolezza sul problema globale della droga. 

Il tema per il 2005 è "Valorizza te stesso.scegli la salute"

La campagna di quest'anno vuole trasmettere un messaggio ai giovani nel mondo affinchè abbiano rispetto per se stessi e prendano in considerazione le ragioni relative alla salute per le quali dovrebbero star lontani dalla droga o smettere di usarla. Scegliere la salute non significa solo dire no alla droga ma anche avere uno stile di vita sano : sport, musica, teatro, servizio civile e altre attività positive. 

Valorizza te stesso....

La campagna contro la droga del 2005 si rivolge ai giovani, un gruppo che è particolarmente vulnerabile all'abuso di droghe. A questa età, la pressione da parte dei coetanei a provare droghe puo' essere forte mentre l'autostima è spesso bassa. Inoltre, coloro che prendono droghe tendono ad essere o disinformati o in alcuni casi poco consapevoli dei rischi per la salute che la droga comporta. 

I giovani parlano molto degli effetti eccitanti della droga, ma non sono del tutto consapevoli degli effetti opposti. Gli effetti negativi dipendono dal tipo di droga consumata, dalle dosi prese e dalla frequenza dell'uso. In alcuni casi l'abuso di droghe può causare serie depressioni, panico, frequenza cardiaca irregolare, problemi respiratori e in alcuni casi anche morte improvvisa. Per di più, quando si è sotto l'effetto di droghe, si può decidere erroneamente di fare sesso non protetto o usare aghi e siringhe usate da altri, aumentando così la possibilità di contrarre HIV/AIDS, epatite ed altre malattie infettive.

...scegli la salute 

Avere uno stile di vita sano significa fare scelte che rispettano il corpo e la mente. Per fare queste scelte, i giovani hanno bisogno di una guida da parte dei genitori, insegnanti ed altre figure di riferimento che non dovrebbero solo persuaderli dallo stare lontano dall'uso delle droghe illecite, ma anche incoraggiarli ad intraprendere attività salutari. Lo sport è un buon esempio. Le ragazze e i ragazzi che praticano sport acquisiscono competenza e valori che rimarranno con loro per tutta la vita: sicurezza, disciplina, lavoro di gruppo e correttezza. Attraverso lo sport, ci si confronta con questioni etiche che possono aiutare a trovare le giuste risposte dentro e fuori il campo di gioco. Lo sport migliora anche la salute e il benessere. 

Temi delle campagne UNODC a partire dal 2000:

2004: "Droga: le terapie funzionano"
2003: "Droga: parliamone"
2002: "Abuso di sostanze ed HIV/AIDS" 
2001: "Lo sport contro la droga" 
2000: "Di fronte alla realtà: rifiuto, corruzione e violenza"

Per maggiori informazioni, per favore contattare: 

Ufficio delle Nazioni Unite sulla Droga e il Crimine (UNODC)
Centro Internazionale di Vienna 
P.O.Box 500, A-1400 Vienna, Austria
Telefax: +(43) (1) 26060-5866
Telefono: +(43) (1) 26060-0

"Se l'uso di droghe distrugge il corpo e la mente, lo sport invece li rende più forti e sani. Se l'abuso di droga ti toglie ogni incentivo, lo sport ti coinvolge invece a lottare per raggiungere il massimo dei risultati. Se l'abuso di droga minaccia i rapporti di amicizia, lo sport crea partecipazione. E se chi è senza scopo nella vita è più vulnerabile all'uso di droghe, chi invece pratica lo sport trova uno scopo e un sostegno." 
Kofi Annan Segretario Generale delle Nazioni Unite

"Lo sport fa emergere la parte migliore dei giovani favorendo lo spirito di squadra, il cameratismo e amicizie che possono durare per tutta la vita". 
Antonio Maria Costa Direttore Esecutivo UNODC

"La droga ti serve solo se non sai goderti la vita. Il basket è la mia felicità"


Annunci