E’ il mezzo di comunicazione di massa più diffuso e discusso al mondo e senza dubbio il marchingegno che ha fatto storia.
Si tratta di quella scatola nera che soggiorna nelle case di ognuno, che ci informa e ci tiene compagnia, é la TV.
Per sottolinearne l’importanza il 21 Novembre si celebra laGiornata Mondiale della Televisione.

La nascita della TV coincide con la data del 25 Marzo 1925, ad opera dell’ingegnere scozzese John Logie Baird, che mostrò pubblicamente il susseguirsi di immagini in movimento, rappresentate a silhouette, in due sole tonalità di grigio.

Nel 1954 invece fu trasmessa la prima trasmissione televisiva italiana ad opera del Centro di Produzioni RAI di Torino.
Nacquero così i primi format condotti da brillanti ed indimenticati personaggi, quali Mike BuongiornoPippo Baudo e Corrado.

Sempre al passo con i tempi, la TV odierna é molto diversa da quella degli albori. Da una parte la tecnologia ha infatti permesso un’elevatissima definizione delle immagini a colori proiettate da schermi sempre più grandi, dall’altra la società ha imposto nuovi valori e tendenze che hanno condizionato inevitabilmente tutti i palinsesti televisivi.

Assistiamo così alla nascita di Reality, in cui nulla viene celato alle telecamere, o a trasmissioni a premi che i partecipanti cercano di accaparrarsi, vista la precarietà economica del paese.

Annunci